Seleziona una pagina

Agile project management, la strategia giusta per affrontare scenari sempre nuovi

Mar 16, 2022 | Trasformazione digitale

agile-project-management

Il contesto in cui viviamo è in continuo cambiamento e richiede capacità di flessibilità e adattamento per rispondere a stimoli sempre nuove, ritmi di lavoro dinamici e mercati in evoluzione.

È in questo contesto che si inserisce con successo la gestione agile dei progetti che, rispetto alle forme tradizionali, offre numerosi vantaggi.

Partiamo con ordine

Cos’è Agile e cos’è la gestione agile dei progetti?

Per Agile si intende la metodologia di project management che utilizza cicli di sviluppo brevi, interattivi e iterativi, e un approccio alla collaborazione e ai flussi di lavori fondato su valori che guidano il nostro modo di procedere.

In ambito software, le metodologie di sviluppo agile si presentano come alternativa al tradizionale approccio a cascata perché consentono di rilasciare rapidamente modifiche al software, anche in piccole porzioni, migliorando il lavoro autonomo e in team.

L’efficienza e l’elevata collaboratività di questa metodologia fanno sì che sia applicabile anche in ambito formazione, finanza, marketing e pubblicità.

Valori e principi

La metodologia agile per come la conosciamo noi risale al 2001 e al progetto delineato da un gruppo di sviluppatori attraverso il Manifesto per lo sviluppo agile di software. Il nuovo apporccio viene proposto attraverso la descrizione di 4 aspetti chiave che devono avere la priorità su altri:

  • Un software efficiente, rispetto a una documentazione esauriente;
  • Individui e interazioni, rispetto a strumenti e processi;
  • Predisposizione al cambiamento, rispetto all’esecuzione di un piano;
  • Collaborazione con i clienti, rispetto alla mera negoziazione dei contratti.

Ciascun aspetto è importante, ma dare priorità agli aspetti evidenziati può portare a risultati migliori nello sviluppo dei prodotti.

A questi, si aggiungono dodici principi per un approccio allo sviluppo iterativo dei software incentrato sulle persone:

  1. La priorità è la soddisfazione del cliente attraverso il rilascio anticipato e continuo di software di valore.
  2. I cambiamenti dei requisiti sono sempre bene accetti, anche in stati avanzati di sviluppo, poiché il cambiamento rappresenta un vantaggio competitivo per il cliente.
  3. I software funzionanti vengono rilasciati frequentemente, con cadenze variabili che vanno da un paio di settimane a un paio di mesi, prediligendo i periodi brevi.
  4. Sviluppatori e committenti devono lavorare insieme per tutta la durata del progetto.
  5. I progetti sono fondati su individui motivati, cui fornire gli ambienti e il supporto di cui necessitano, confidando nella loro capacità di portare a termine il lavoro.
  6. Il metodo più efficace per veicolare le informazioni all’interno e verso il team di sviluppo è una conversazione faccia a faccia.
  7. La principale misura di avanzamento del lavoro è il funzionamento del software.
  8. I processi agili promuovono uno sviluppo sostenibile e tutti gli attori – sviluppatori, utenti e/o sponsor – dovrebbero essere in grado di mantenere un ritmo costante.
  9. L’agilità può essere aumentata attraverso una buona progettazione e un’attenzione continua verso l’eccellenza tecnica.
  10. La semplicità, vista come l’arte di massimizzare la quantità di lavoro non svolto, è essenziale.
  11. I team capaci di auto-organizzarsi consentono di far emergere le migliori architetture.
  12. Il team deve riflettere, a intervalli regolari, su come diventare più efficace per poter regolare e adattare il proprio comportamento.

I vantaggi della metodologia agile

Agile offre numerosi benefici, quali uno sviluppo più rapido di soluzioni, una maggiore adattabilità al cambiamento, tempi di consegna più veloci, riduzione degli sprechi, framework più snello, controlli ottimali di progetto, collaborazione costante e, soprattutto, la possibilità di combinarsi con metodologie e applicativi eventualmente già presenti nelle aziende oppure a progetti, prodotti o servizi specifici. Per questi motivi, la sua applicabilità a largo raggio ne fa una metodologia sempre più attraente e competitiva.

Ottimizzare i progetti con la metodologia agile

Nei metodi di gestione tradizionale il valore viene consegnato al cliente alla fine della produzione, mentre nella gestione agile i progetti sono ottimizzati e generano continuamente valore. Ciò accade attraverso le seguenti azioni:

  • Concentrazione sulla collaborazione del team, vero traino dei progetti;
  • Funzionalità dei prodotti;
  • Ricerca della flessibilità nella collaborazione con il cliente;
  • Accettare le sfide dell’inaspettato da vedere come occasioni di crescita.

La metodologia agile, insomma, offre al project management strumenti sempre nuovi che aumentano la produttività, facilitano la gestione del team, migliorano la comunicazione interna e portano a risultati migliori e più coerenti.